LA TERAPIA OCCUPAZIONALE
Risorsa individuale e di comunità

Sabato 25 novembre 2017
ore 8.30 – 13.30

Auditorium Santo Stefano
via Cal Nova, 16 – Farra di Soligo

Convegno formativo promosso dall’Istituto Bon Bozzolla, con i patrocini di Regione del Veneto, Provincia di Treviso, Comune di Farra di Soligo, Ulss 2 Marca Trevigiana, Ordine degli Assistenti Sociali e Associazione Italiana dei Terapisti Occupazionali, e aperto a tutta la cittadinanza.

Accreditato con 4,3 crediti ECM per Medici chirurghi, Psicologi, Logopedisti, Fisioterapisti, Terapisti Occupazionali, Educatori Professionali e Infermieri, l’evento è inoltre realizzato in convenzione con il Consiglio dell’Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto ed è stato richiesto il riconoscimento dei crediti per la Formazione Continua degli Assistenti Sociali.

IMPORTANTE: in fase di iscrizione specificare la professione e, per gli Assistenti Sociali, utilizzare i biglietti dedicati. Non è necessario stampare biglietto/mail di conferma.
Qualora, per sopraggiunti impegni, si fosse impossibilitati a partecipare, si prega gentilmente di annullare la propria iscrizione.

Clicca qui per l’iscrizione on line
Scarica il programma


Presentazione
Per il 25esimo anniversario dalla sua fondazione, l’Istituto Bon Bozzolla di Farra di Soligo ha proposto un ricco programma di iniziative per gli Ospiti, ma non solo, e un ciclo di convegni che, dopo quelli sul sistema della domiciliarità e sul benessere dell’anziano nei Centri di Servizio, si conclude con questo terzo appuntamento formativo dedicato a La Terapia Occupazionale. Risorsa individuale e di comunità. Nel mondo della cronicità, area in progressiva crescita che richiede un notevole impegno di risorse ed energie e una forte integrazione tra servizi socio-sanitari, residenziali e territoriali nel percorso di cura e assistenza, la riabilitazione nella terza età è diventata sempre più strategica, agendo affinché gli anziani possano vivere esperienze positive e appaganti anche in condizione di fragilità. I processi riabilitativi della terapia occupazionale, che promuove la salute e il benessere dell’anziano attraverso il fare e le molteplici attività della vita quotidiana, infatti, contribuiscono alla presa in carico globale della persona, tenendo conto delle sue capacità e dei suoi bisogni, del contesto sociale e dell’ambiente fisico, insegnando abilità ed “educando” a una migliore qualità di vita caregivers e anziani. Dalla presentazione del percorso formativo e del profilo del terapista occupazionale , il convegno si propone di approfondire aspetti metodologici, programmi innovativi ed esperienze concrete di questa specifica attività riabilitativa, offrendo un contributo alla crescita della professione e delle opportunità per il benessere degli anziani, anche nell’ottica di una sempre maggiore integrazione tra le diverse figure che operano nell’assistenza e nella rete dei servizi.

Finalità
Illustrare il ruolo del terapista occupazionale all’interno dell’equipe multidisciplinare e approfondirne la valenza nell’ambito della riabilitazione nella terza età, attraverso evidenze scientifiche, aspetti metodologici ed esperienze cliniche
– Trasmettere gli elementi della terapia occupazionale che favoriscono la salute e il benessere globale dell’anziano, in ambito residenziale e domiciliare
– Promuovere l’interesse degli attori istituzionali e l’informazione tra gli addetti del sistema del welfare, per stimolare ulteriori riflessioni e azioni da mettere in campo a livello locale, in un’ottica di rete e di costante relazione con la comunità